Come è noto gli effetti della luce sull’organismo sono variabili e diversa è la loro modalità di assorbimento.
La luce visibile, quella che noi percepiamo (37%) non è pericolosa per la salute e non aggredisce la cute. Diverso è per i raggi infrarossi (60%) che trasmettono calore allo strato superficiale della pelle (strato corneo) e il loro eccessivo assorbimento può danneggiarla per ipertermia dando vasodilatazione e disidratazione cutanea fino a provocare danni al DNA.

Il restante 3% dei raggi è costituito dagli ultravioletti che si suddividono in Uv-A, Uv-B e Uv-C. Gran parte dei raggi UV vengono riflessi dallo strato corneo superficiale e solo una piccola quota arriva negli strati più profondi dell’epidermide questi colpendo il DNA possono causare invecchiamento precoce, macchie cutanee e favorire stati patologici come il melanoma.

IN ESTATE QUINDI PER L’ESPOSIZIONE AL SOLE E’ BENE SEGUIRE ALCUNE INDICAZIONI:

  • Scegliere prodotti di qualità
  • Scegliere una protezione solare adeguata al tipo di pelle
  • Riapplicare spesso la protezione solare
  • Non utilizzare la crema dell’anno precedente, i filtri solari sono molto instabili la protezione diminuisce nel tempo!
  • Scegliere solari con pochi profumi, che col sole potrebbero irritare più facilmente la pelle già sensibilizzata dall’esposizione.
  • Evitare il sole nelle ore centrali della giornata.
  • Proteggere la testa con un cappello durante l’esposizione al sole.

LINK UTILI:
Nature’s la protezione solare naturale per tutta la famiglia
Solari Uriage protezione per piccoli e grandi